“Perle di lacrime” Maria Rosa Oneto

2 maggio 2016 da admin
Dal web

Dal web

 

Ama,
ridi,
sotto pergolati di neve,
di glicine aulente.
Balla,
salta,
alle foglie di maggio
portate dal vento.
In quello scorcio di mare
che ti ha dato i natali,
una bocca fremente,
un cuore impaziente di tramontana.
Sogna,
spera,
nell’alba  infuocata
da  profumi e mistero.
L’usignolo già si posa
dove l’Oriente disegna  la sua passione.
Canta la gioia della vita
tra un chiaro di luna
e perle di  lacrime assopite.

Lascia un commento